I fiori della piccola Ida

I miei poveri fiori sono tutti morti! disse la piccola Ida. Erano così belli ieri sera, e ora sono tutti appassiti! Perché è successo? chiese allo studente, che sedeva sul divano. Lei gli era molto affezionata, perché sapeva raccontare le storie più belle e sapeva ritagliare figurine di carta molto divertenti: cuori che contenevano damine che danzavano, fiori e grandi castelli, le cui porte si potevano aprire; era proprio uno studente simpatico! Perché i fiori sono così brutti oggi? gli chiese nuovamente, e gli mostrò un mazzo che era tutto appassito. Oh, sai che cos'hanno? disse lo studente. I fiori sono stati a ballare questa notte e per questo ora hanno la testa che ciondola. Ma no! i fiori non possono ballare rispose la piccola Ida. Come no! replicò lo studente. Quando viene buio e noi tutti dormiamo, loro si mettono a saltare allegramente qui intorno, quasi ogni notte ballano. E i bambini non possono partecipare al ballo? Sì: le piccole margherite e i mughetti! E dove ballano i fiori più carini? chiese la piccola Ida. Non sei già stata più volte fuori città in quel grande castello, dove il re abita d'estate, dove c'è un bel giardino con moltissimi fiori? Hai anc
7.7/10 - 21 voti









Donations are welcomed & appreciated.


Thank you for your support.